Hannover (Germania)Ci sono auto che sembrano sempre uguali. Si riconoscono a prima vista. Certo, negli anni i progetti si sono evoluti, magari questi modelli sono cresciuti nelle dimensioni, ma, sotto sotto, sono ancora fedeli all’origine. un gioco di stile, le linee cambiano, ma restano quei particolari che… giocano brutti scherzi alla memoria. Un presente che non passa. Tra queste c’ la Porsche 911: simile a s stessa dal 1963. Altro esempio significativo la Volkswagen Golf. Da oltre mezzo secolo sul mercato, questa due volumi si ripropone diversa a ogni generazione (siamo all’ottava), ma sempre una Golf.

Linee affilate ma stessi comandi di base

L’ultima (in ordine di tempo) ha linee affilate, stile minimalista nell’abitacolo, ma il carattere quello. Tanto che presentando le versioni elettrificate della berlina che fu disegnata da Giorgetto Giugiaro stato ricordato che i comandi di base (guida e comfort) della Golf del 2020 sono, pi o meno, nella stessa posizione in cui si trovavano sulla Golf del 1974. E ora il momento delle elettrificate. C’ la mild hybrid eTSI 1.0, con il tre cilindri turbo mille da 110 cavalli. Il prezzo di 28.800 euro, non pochi, ma un’auto interessante per i vantaggi che questa tecnologia assicura. Da una parte le basse emissioni di CO2 (98 g/km) la fanno rientrare tra i modelli incentivabili, dall’altro si pu godere dei vantaggi concessi dalle amministrazioni locali alle auto ibride. In pi veloce in autostrada, confortevole, consuma poco (i dati ufficiali dicono 4,3 km/litro) e va meglio della versione convenzionale. Paga un po’ in ripresa, ma non si pu avere tutto. A chi adatta? A chi non fa tantissimi chilometri, ma ha bisogno di un mezzo spazioso e non troppo ricercato.

Da 80 a 67 km in elettrico

Pi care, pi ecologiche e anche pi potenti le nuove Golf ibride plug-in: la eHybrid e la GTE. Da 80 a 67 km in elettrico (ciclo NDEC) con batterie agli ioni di litio da 13 kW/h, motore endotermico 1.4 turbo, potenze di 204 cv per la eHybrid (38.100 euro) e 245 per la GTE (43.400 euro), la sportiva sostenibile.
Grintosa, con assetto ribassato e sterzo speciale la GTE: ci si diverte, anche se ci parsa troppo esasperata per essere un’auto green. Pi omogenea e gradevole da guidare (qui grinta e comfort sono pari) la e-Hybrid: scivola veloce in autostrada, viaggia rapida nella modalit full electric e se c’ bisogno di una ripresa vigorosa non si tira indietro.
E poi l’acuto della GTI. Perch non c’ generazione di Golf senza una GTI. Il motore (convenzionale) 2.0 turbo da 245 cv abbinato al cambio DSG a 7 rapporti (ma la si pu avere con un manuale 6 marce, anche se non in listino). L’assetto ribassato e l’elettronica da F.1. Tanta roba, forse troppa, ma ci si diverte un mondo. Almeno dopo aver pagato: co41.450 euro.

8 settembre 2020 (modifica il 8 settembre 2020 | 10:59)

© RIPRODUZIONE RISERVATA



LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here